Musica

I wanna be loved by you

Non potendo cambiare il suo sfortunato, tragico destino, possiamo almeno consolarci con il vecchio adagio: muore giovane chi è grato agli dei. Aggiungendo: anche chi è così bello da meritare di fermare il tempo, e restare in eterno così, come ce lo ricordiamo nel momento dei suoi e dei nostri anni migliori.

Difficile dire qual è stato il film più bello di Marilyn Monroe. Più facile individuare quello più divertente. A qualcuno piace caldo (Some like it hot), di Billy Wilder, dove recita a fianco di un Tony Curtis e di un Jack Lemmon entrambi in stato di grazia come lei.

Non aveva una voce particolare, Marylin, ma era accattivante quanto bastava per consegnare alla nostra memoria alcuni brani heartbreaker, rubacuori, come quello in cui augurava un buon compleanno al presidente John Fitzgerald Kennedy, mettendoci forse più sentimento di quello che prevedeva il protocollo o che un perbenismo d’altri tempi ci permetteva di tollerare.

Molto più soft, easy, funny questo I wanna be loved by you, dove la sua voce morbida e sexy fa da contrappunto alle gag di quei due ragazzi irresistibili che al pari di lei non ci sono più. Perché come lei erano grati agli dei.

Happy birthday mrs. Marylin.

Autore

Simone Borri

Simone Borri è nato a Firenze, è laureato in scienze politiche, indirizzo storico. Tra le sue passioni la Fiorentina, di cui è tifoso da sempre, la storia, la politica, la letteratura, il cinema.

Lascia un commento