Cinema Evidenza

Quando le parole non servono

(Nella foto, Charlie Chaplin ed il piccolo Jackie Cougar nel film Il monello)

Tempi moderni uscì in Italia il 5 febbraio 1936. E’ considerato a buon diritto il capolavoro di Charlie Chaplin, quello in cui la sua comicità così venata di realismo e tristezza raggiunge l’apice.

Chaplin ne scrisse personalmente la colonna sonora. E’ uno dei brani più famosi dell’intera storia del cinema, per non dire della musica moderna. Smile, sorridi, perché il futuro è radioso.

“Tempi moderni”

Nel 1954 vi furono aggiunte le parole, e la canzone fu affidata alla voce per eccellenza, in quel momento quella del leggendario Nat King Cole. E’ sua l’interpretazione – poi ripresa 40 anni dopo dalla figlia Natalie nel suo struggente e nostalgico album Unforgettable…. with love – che vi proponiamo come brano del giorno.

Le parole a Charlot non servivano. Questa musica, sì.

Autore

Simone Borri

Simone Borri è nato a Firenze, è laureato in scienze politiche, indirizzo storico. Tra le sue passioni la Fiorentina, di cui è tifoso da sempre, la storia, la politica, la letteratura, il cinema.

Lascia un commento